domenica 9 agosto 2009

Il percorso della carta


C'era una volta un falegname che andò nel bosco, tagliò un albero e lo portò in una fabbrica in cui venne sezionato in piccole parti e mutato in carta. La carta venne trasportata in un negozio dove un giorno un bambino, chiamato Simone, la comprò.
Il bambino andò a casa e si mise a scrivere il tema che gli aveva assegnato la maestra. Alla prima riga sbagliò, accartocciò il foglio e lo buttò via. Fece così con tutti i suoi fogli e, quando arrivò all'ultimo, sentì una vocina che gli chiese: " Non sciuparci così " , Simone rimase allibito, poi pensò che avrebbe voluto dare ascolto alla carta, ma non sapeva quale fosse il modo per riutilizzare più volte lo stesso foglio, così la carta suggerì a Simone di usare una matita o una penna cancellabile.
Il bambino sembrò non capire l'utilità del riutilizzo dei fogli, allora la vocina gli spiegò: " Noi carte una volta eravamo alberi e, se tu non ci sprechi e ci ricicli, noi possiamo continuare a giocare felici e contenti nei boschi".
Queste parole colpirono Simone, il quale non sciupò mai più la carta.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento